Crea sito

Tre albums al mese

In questa pagina inserisco, con cadenza mensile, tre albums di Jamendo corredati dalla mia recensione. Non è detto che debbano appartenere ad artisti particolarmente conosciuti, né che debbano essere visibili nelle prime pagine del sito, o nelle prime posizioni di classifica.

Saranno semplicemente lavori che giudico liberi, e -ognuno a suo modo- belli e particolarmente suggestivi.

 

 

Stupenda collaborazione

Anche qui qualche effetto, qua e là, di quelli di cui Cire fa spesso uso e talora -almeno a mio avviso- abuso. I momenti più belli sono quelli in cui la voce emerge limpida, lirica, calda: da interprete vero, e grande. Mi piacerebbe che Cire facesse più spesso esperimenti del genere, al di fuori dei recinti sciamanici che ama maggiormente. Quanto al piano di South, è semplicemente incantevole. Sensibilità, passione, dolcezza, tutto per un jazz tessuto di nuances magnifiche e toccanti nella loro semplicità. Un piccolo-grande capolavoro, incontro di personalità più vicine di quanto non si pensi. Bravissimi ;-)

Senza un centro

Ancora un album bellissimo, un gioco d'intarsio paziente in cui le singole tessere assumono valore solo nella visione d'insieme. Si devono chiudere gli occhi, ci si deve lasciar trasportare, si deve aver pazienza. Anche se genericamente questa è musica "ambientale", sarebbe meglio non prendere quest'ascolto sottogamba, come un sottofondo di conversazione: ciò banalizzerebbe tutto, e impedirebbe di cogliere quelle sfumature, quelle preziosità che costituiscono il fascino di queste lunghissime, ipnotiche "improvvisazioni".

L'Islam e la Croce

Affascinante miscela di suoni, fusione di Oriente e Occidente, accenni alla tradizione liturgica cristiano-medievale e melismi da muezzin. E tutto in un incastro meraviglioso, che non lascia alcuna impressione di forzatura, in cui le incursioni nelle melodie di danza popolare e la psichedelia vanno a braccetto con una naturalezza impressionante. Davvero meraviglioso. Ringrazio Vellum per avermi raccomandato quest'Artista (con maiuscola non casuale).